testata
Sede

Palazzo Franzoni vista anteriorePalazzo Giustiniani Franzoni

La Fondazione Franzoni ha la propria sede nel cinquecentesco palazzo situato in Via dei Giustiniani - antica asse viaria parallela all’attuale Via S. Lorenzo - fatto costruire negli anni 1550-1582 dal cardinale Vincenzo Giustiniani Banca (1519-1582), illustre membro del famoso casato genovese.

Insigne mecenate delle arti, soprattutto in Roma, e letterato raffinato, fu - tra l’altro - il promotore dell’editio critica dell’opera omnia di San Tommaso d’Aquino. Anch’egli appartenne all’Ordine dei Domenicani, del quale, nel 1558, fu eletto Ministro Generale. Partecipò al Concilio di Trento e papa Pio V lo nominò Nunzio Apostolico in Spagna presso la corte di Filippo II. Nel Concistoro del 1570 venne creato cardinale.

Il palazzo, lasciato dal porporato alla Pia Lascita Giustiniani, fu in proprietà al medesimo casato per oltre tre secoli e fece ripetutamente parte dei Rolli della Repubblica di Genova, come risulta dal censimento effettuato da E. Poleggi (Una reggia repubblicana, Atlante dei palazzi di Genova 1576-1664, scheda n. 70). Esso conserva a tutt’oggi un organismo architettonico unitario leggibile, caratterizzato da un tradizionale prospetto simmetrico, giunto fino a noi praticamente inalterato se si eccettua l’intervento settecentesco di tamponamento dell’imponente scala loggiata sul cortile.

Acquistato nel 1826 dalla Congregazione degli Operai Evangelici Franzoniani, divenne sede - al secondo piano nobile - della “libraria” personale dell’abate Paolo Gerolamo Franzoni (1708-1778) che, nel 1749, l’aveva aperta gratuitamente al pubblico.

E la biblioteca Franzoniana ha svolto il proprio servizio culturale in questo cinquecentesco palazzo fino al 1965.

 

Il restauro di Palazzo Giustiniani Franzoni

A partire dal 2001 la proprietà aveva provveduto al restauro conservativo del monumentale atrio  e vano scale loggiato dell’edificio, cui era seguito il restauro dell’antico montacarichi manuale, usato nel XIX e inizi del XX secolo per carico e scarico delle “balle” di cotone, e riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali monumento nazionale.

Nel 2003, grazie alle opportunità offerte dal Comune di Genova e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Ambientali della Liguria nell’ambito della valorizzazione e del recupero dei palazzi appartenuti all’elenco dei Rolli, palazzo Giustiniani Franzoni è stato oggetto di un accurato restauro conservativo che ha riguardato i prospetti delle facciate.

L’intervento ha, tra l’altro, riportato alla luce parte della decorazione a fresco un tempo esistente sul prospetto che si affaccia su Via Chiabrera e una colonna medioevale sul prospetto opposto (vico Stoppieri) che testimonia come l’intera costruzione sia stata edificata sulla preesistenza di più antichi edifici forse appartenuti al medesimo casato.

 

Palazzo Giustiniani Franzoni e i palazzi dei Rolli, Patrimonio mondiale dell’umanità

Nel 2006 l'Unesco ha riconosciuto il sistema dei palazzi dei Rolli Patrimonio mondiale dell'umanità.

 

 
 

Prospetto su via Giustiniani

 
 

Prospetto su via Chiabrera

 

 

Progetto ROLLI

 

 
Indietro 
 
Palazzo Giustiniani Franzoni - Via dei Giustiniani 11, 16123 Genova tel: 010261243 mail: segreteria@fondazionefranzoni.it - P.IVA 95072340102 - Privacy Policy